Marina Ogii è nata a San Pietroburgo nel 1987, comincia il suo percorso di studi presso il college musicale della città, entrando ben presto nell'Accademia Musicale di San Pietroburgo “Rimsky-Korsakov”, dove svolge gli studi di alto perfezionamento in canto sotto la guida della soprano Victoria Evtodieva, diplomandosi nel 2015.

Le sue prime esperienze sul palcoscenico sono iniziate nella città natale nel 2010, debuttando fra le altre cose il ruolo di Miss Todd nell'opera di G.Menotti The old maid and the thief, sotto la regia di Carl Ratner (USA). Nel 2011 la giovane mezzo-soprano debutta con grande successo il ruolo di Olga nell'Eugene Onegin di P.Tchaikovsky. L'anno seguente si esibisce nei ruoli di Marta del Faust di C.Gounod e Marta ne la Iolanta di P.Tchaikovsky, durante il Festival del Castello Mikhailovskiy. Nello stesso anno debutta al Festival di Stresa 2012 il ruolo di Rosina ne Il Barbiere di Siviglia di G.Rossini, sotto la direzione musicale di Gianandrea Noseda. Seguono successivamente concerti e tournée europee, fino al debutto nel 2014 presso il teatro Carlo Felice di Genova di ruoli quali: Cherubino ne Le nozze di Figaro di W.A.Mozart, Mercedes nella Carmen di G.Bizet, Kate Pinkerton nella versione completa della Madama Butterfly di G.Puccini, nonché Anita in West Side Story di L.Bernstein.

Nei mesi di febbraio e marzo 2015 ha preso parte alla produzione di Lucia di Lammermoor di G.Donizetti sotto la direzione di Giampaolo Bisanti e regia di Dario Argento presso il teatro Carlo Felice, rivestendo il ruolo di Alisa.
Durante la primavera 2015 ha vestito nuovamente i panni di Mercedes presso il teatro Carlo Felice di Genova sotto la direzione di Philipp Augen, mentre in estate ha preso parte al festival di Saarema (Estonia) durante il quale ha debuttato i ruoli di Maddalena nel Rigoletto di G.Verdi, Berta ne Il Barbiere di Siviglia di G.Rossini e Suzuki nella Madama Butterfly di G.Puccini.

Dall’autunno 2015 ha cominciato a collaborare col teatro Mikhailovsky di San Pietroburgo, presso il quale ha debuttato il ruolo di Lel nell’opera di Rimsky-Korsakov La fanciulla delle nevi sotto la direzione di Dmitri Jurowski.

Nel gennaio 2016 è stata invitata presso il Teatro di La Spezia ad interpretare Suzuki nella Madama Butterfly di G.Puccini, con la regia di Massimo Pezzutti.

A marzo 2016 ha rivestito i panni della Terza Dama ne Il flauto magico di W.A.Mozart sotto la direzione di Gavriel Heine, presso il teatro Mikhailovsky di San Pietroburgo.

A maggio 2016 ha cantato il ruolo del Paggio di Erodiade nella Salome di R.Strauss presso il teatro Carlo Felice di Genova, sotto la direzione di Fabio Luisi.

A giugno 2016 ha nuovamente interpretato la Terza Dama ne Il flauto magico di W.A.Mozart, questa volta sotto la direzione di Mikhail Tatarnikov, presso il teatro Mikhailovsky di San Pietroburgo.

A luglio 2016, presso il Concorso Lirico di Portofino CLIP, ha vinto una borsa di studio per la Masterclass Corso d’Opera, svoltasi nel mese di agosto 2016 a Montepulciano e durante la quale ha potuto studiare con Maestri del calibro di Andrea Severi, Donato Renzetti, Luciana D’Intino, Beatrice Benzi ed altri ancora.

A novembre 2016 è stata selezionata per il "Corso sulla vocalità donizettiana" organizzata dalla Fondazione Donizetti di Bergamo, in collaborazione con l’Accademia Teatro alla Scala di Milano, prendendo parte in seguito ad una serie di concerti.

A dicembre 2016 ha interpretato il ruolo di Flora ne La Traviata di G.Verdi presso il Teatro Carlo Felice di Genova.

A gennaio 2017, in occasione dell’inaugurazione della nuova stagione del Teatro Lirico di Cagliari, ha preso parte al Requiem di Mozart sotto la direzione di Hansjörg Albrecht.

A febbraio 2017, sotto la bacchetta del Maestro Donato Renzetti, Marina Ogii ha interpretato il ruolo della Regina nell’opera di O.Respighi La bella dormente nel bosco, presso il Teatro Lirico di Cagliari.

Nei mesi successivi ha implementato la sua formazione prendendo parte alla Scuola dell'Opera presso il Teatro Comunale di Bologna, partecipando inoltre a svariate masterclass con grandi maestri tra i quali Luciana D'Intino e Giulio Zappa.

A maggio 2017 ha eseguito con successo il ruolo di Zita nel Gianni Schicchi di G.Puccini in forma semi-scenica con l’orchestra La Verdi di Milano presso l’Auditorium di Milano e sotto la direzione di John Axelrod.

Durante l’estate dello stesso anno ha debuttato al Festival Arena di Verona con il ruolo della Sacerdotessa nelle due produzioni di Aida di G.Verdi, e anche con il ruolo della Contessa di Ceprano nel Rigoletto di G.Verdi.

A settembre 2017 ha vestito i panni di Cherubino ne Le Nozze di Figaro di W.A.Mozart, in occasione della tournée del teatro San Carlo di Napoli presso il Dubai Opera House.

A novembre del 2017 ha interpretato il ruolo del contralto Aristea, protagonista dell’opera di Giovanni Simone Mayr Il Tormentone, in occasione della stagione lirica del Teatro Donizetti di Bergamo.

A gennaio 2018 ha debuttato nel ruolo di Amneris nell’Aida di G.Verdi presso il teatro Rossini di Pesaro.

A marzo ha cantato la parte di mezzosoprano nella Stabat Mater di Rossini presso il Teatro Carlo Felice di Genova.

A luglio dello stesso anno si esibisce come Suzuki nella Madama Butterfly all'interno del festival estivo Arena del Mare, presso il Porto Antico di Genova.

A settembre ha cantato il ruolo di Maddalena nel Rigoletto di G.Verdi con la direzione di Fabio Luisi presso il teatro Maggio Musicale Fiorentino.

A febbraio 2019 debutta due ruoli al Maggio Musicale Fiorentino: Lola nella Cavalleria rusticana di Mascagni, e Susanne nella opera di Offenbach Un marì a la porte.

A marzo esegue il ruolo di Cherubino ne Le Nozze di Figaro di Mozart al teatro Coccia di Novara.


Ha lavorato con numerosi direttori e registi italiani e stranieri di chiara fama, tra cui: Andrea Battistoni, Wayne Marshall, Valerio Galli, Giampaolo Bisanti, Johannes Wildner, Francesco Pasqualetti, Fabio Mastrangelo, Davide Livermore, Rosetta Cucchi, Carl Ratner, Alexey Stepanyuk, Philipp Augen, Leo Muscato, Dario Argento, Gavriel Heine, Mikhail Tatarnikov, John Axelrod, Dmitri Jurowski, Fabio Luisi, Donato Renzetti, Jager Bignamini, Maurizio Agostini, Mariano Bauduin ecc.

----------------------

"Marina Ogii, Amneris appassionata nella ricerca dell'accento e del fraseggio, dotata di un timbro ben articolato e ricco di chiaroscuri nella spontaneità drammatica, e suggestivo nell'insinuazione ferina con cui circuisce Aida."
L'Opera, International Magazine

"… la compagnia di canto era omogenea e di ottimo livello, con qualche elemento di spicco, come la Zita di Marina Ogii, mezzosoprano dal timbro prezioso e con una presenza scenica che faceva pensare più a una Carmen che a una 'vecchia taccagna' "
Operaclick.com

"Marina Ogii ha dato con estro a Cherubino un'evidenza scenica"
Sipario.it

"Interessante la Ogii, con un timbro pastoso e con buone agilità"
Operaclick.com

"Sempre molto attiva Marina Ogii nel ruolo di Cherubino, che riesce a portare a termine una recita vocalmente corretta, insaporita dalla sfumatura sensuale"
GBOpera.it